Content Marketing: gli errori più frequenti

Per ottenere un miglior posizionamento sui motori di ricerca e un aumento del traffico al sito, non c'è migliore alleato dei contenuti. Contenuti di qualità.
È per questo che si parla di «Content Marketing», il marketing - appunto - dei contenuti.

Content Marketing: la pratica di creare, pubblicare e condividere contenuti, con l'obiettivo di costruire la reputazione e la visibilità del proprio brand.

Sembra facile vero?
Eppure, lo spreco di tempo e risorse nella produzione di contenuti sbagliati è frequente quanto un rimprovero quando si è in cucina con Gordon Ramsay. Purtroppo, predisporre una strategia di content marketing partendo da presupposti o obiettivi errati, conduce senza sconti a risultati fallimentari.

Dunque, prima di sudare sette camice nello scrivere pagine e post (e ancora pagine e ancora post) inutilmente, meglio avere ben chiari gli errori da evitare nello sviluppo di contenuti. Così tutto sarà più semplice! E più efficace.

contenuti-web-agenzia-noale

Le mosse per pianificare con successo una strategia di content marketing

#1. Evita di impazzire cercando di ottenere link

Non ragionare in termini di link! O meglio, i link sono importanti - importantissimi - ma non sono il punto di partenza esclusivo di una buona strategia. Concentrati sulle relazioni con le persone, con gli utenti e con i tuoi lettori ...il link arriverà da sé!
Le persone dicevamo.
Sono loro l'obiettivo: scrivi pensando ad un lettore preciso (ad un target potrei dire), ai suoi bisogni e alle sue necessità.
Le persone - quando avrai la loro attenzione, saranno loro stesse a condividere i tuoi contenuti.

#2. Contenuti prettamente commerciali ...anche no!

Qui sta il guaio. Il rischio di scivolare negli abissi inebrianti dell'autocelebrazione e di promuovere senza interruzione i propri prodotti/servizi è molto facile.
Considera i potenziali consumatori come persone di valore (ebbene sì, ancora di persone parliamo) che avrebbero piacere a leggere i tuoi articoli ma di certo non hanno tempo da perdere in letture pedanti. Dunque che fai? Rivolgiti a loro con empatia, incita il dialogo, proponi domande... in breve, stimola un rapporto basato su contenuti realmente interessanti per il tuo interlocutore.

#3. Scegli il social network giusto

Non tuffarti a capofitto su tutti i social network, valuta e scegli quelli più adatti al tuo stile e alla tua attività.
Per aiutarti ad orientarti, qualche settimana fa abbiamo pubblicato una mappa, la Guida base ai Social Media: quali sono quelli utili al tuo business?

#4. A chi sono destinati i tuoi contenuti?

Ti sei mai chiesto qual è il genere di persona che sceglie i tuoi prodotti/servizi? Per età, sesso, professione, località, possibilità di spesa, bisogni ...
Il target può essere la massa indiscriminata o una nicchia molto precisa, l'importante è sapere: com'è fatto il tuo pubblico? Chi sono? Quale linguaggio parla? Quali sono i suoi bisogni e le sue esigenze? Quali strumenti usa per comunicare?
Per creare contenuti di qualità, che arrivino dritti al cuore del tuo target, che intercettino le sue necessità, individua il pubblico ideale per il tuo business e scrivi pensando a loro. Et voilà, avrai un gruppo di fedeli ambasciatori.

Hai qualche dubbio sul content marketing? Vorresti saperne di più? Scrivici!