Convegno «Dove sta andando la comunicazione?»

«Dove sta andando la comunicazione?»
Una quesito spontaneo, diretto, alla quale hanno dato la loro libera e personale interpretazione i 4 protagonisti della tavola rotonda tenutasi a Ca' Dolfin (Venezia) moderati dallo scrittore Andrea Bettini (autore di «Non siamo mica la Coca-Cola, ma abbiamo una bella storia da raccontare.») lo scorso 9 Ottobre.

Le prospettive portate dagli ospiti per rispondere alla domanda «Dove sta andando la comunicazione?» erano tre: aziendale, accademico e consulenziale.

Il punto di vista accademico è stato argomentato da Vladi Finotto, docente di business strategy mentre la testimonianza aziendale è stata portata da Elisa Menuzzo, Vice Presidente Came Group, e Lerrj Piazza head of marketing and communication O.Z. Spa. La prospettiva consulenziale, invece, è stata sostenuta da Federico Rossi, head of strategy presso Sintesi Comunicazione nonché consigliere e delegato territoriale Unicom.

Il brand non è dell'azienda ma del consumatore.
(Lerrj Piazza)

Comunicare con i social media

Senza dubbio i social network aiutano a condividere internamente ed esternamente i micro valori di un brand e a creare intimità con la propria community.

Una partita la quale le aziende sono chiamate a giocare non fosse per i 26 milioni di utenti che sono presenti.
Purtroppo sono tante le realtà che aprono spazi sui social ma non li aggiornano, facendo copia incolla dei comunicati stampa. Per stare online si deve aver fatto una seria riflessione su di sè e sui propri punti di forza.
La domanda da porsi è: "La mia storia autentica, seria, reale, qual è?"

Il brand vive nel percepito delle persone

I social permettono alle aziende di:

  • Confrontarsi continuamente con i propri clienti, condurre analisi di mercato molto rapidamente
  • Risparmiare in CMR poiché i Social gestiti bene possono fungere da Customer Service

Richiedono molto impegno perché:

  •  I social sono tanti, diversi e cambiano rapidamente. Si deve essere aggiornati e valutare bene su quale social essere presente.
  • Occorre saper gestire la discussione con i propri clienti, anche quando si fa problematica. Soprattutto in quei momenti.

Infine: Dove va la consumazione?

Va dove sta andando il consumatore. Dialogando col singolo e in modo velocissimo.
Essa è fluida e dunque va in moltissime direzioni, ancora ignote e difficili da interpretare
Va ovunque perché la comunicazione è tutto.

dove-comunicazione-venezia